Medaglie d’Oro per i Vini Frascati al XVIII Concorso Enologico Internazionale Città del Vino

Città del Vino

Medaglie d’Oro per i Vini Frascati al XVIII Concorso Enologico Internazionale Città del Vino

C’è ancora una maniera obiettiva per misurare la solidità qualitativa di una intera denominazione vitivinicola ed è quella che vede le aziende del vino ad essa appartenenti mettersi alla prova nei panel di degustazione organizzati per i professionisti di settore.

Il territorio vitivinicolo frascatano è sano e forte. Lo testimoniano, tra le altre cose, i riconoscimenti ottenuti dalle aziende vitivinicole del comprensorio durante il XVIII Concorso Enologico Internazionale Città del Vino che si è svolto dal 30 maggio al 3 giugno proprio a Frascati.

Ecco i vini a denominazione tutelati e promossi dal Consorzio Tutela Denominazioni Vini Frascati che sono stati premiati con la Medaglia d’Oro del Concorso:

Cannellino di Frascati 2016 – Villa Simone
Frascati Superiore Vigneto Santa Teresa 2018 – Fontana Candida
Frascati Superiore Villa dei Preti 2018 – Villa Simone
Frascati Superiore Quarto Marchese 2017 – Casale Marchese
Frascati Superiore Vigneto La Torretta di Valle Marciana 2017 – Gabriele Magno

I giudici, circa un centinaio che sono stati accolti dalla città di Frascati, hanno assegnato 360 Medaglie d’Oro (a vini con punteggio superiore a 87/100) e solo 33 Gran Medaglie d’Oro (a vini con punteggio superiore a 94/100) su 1.250 vini iscritti al Concorso.

Una nota di merito anche per Merumalia, una delle aziende aderenti al nostro Consorzio, che si è distinta con il suo Frascati Superiore Riserva Docg Primo 2017, unico vino della denominazione Frascati Superiore Docg (e in generale del Frascati) a ricevere un Premio all’interno della categoria dedicata ai vini biologici, ottenendo la Medaglia d’Argento Premio BiodiVino 2019, assegnato a cura dell’Associazione Nazionale Città del Vino.

Segnaliamo inoltre che è stato un Concorso caratterizzato da un livello qualitativo molto alto dei vini presentati dalle 500 aziende iscritte, testimoniato dal fatto che non è stata assegnata alcuna Medaglia d’Argento, poiché il tetto massimo del 30% imposto dall’OIV (Organizzazione Internazionale della Vite e del Vino) delle medaglie che è possibile assegnare ad un Concorso era già stato raggiunto con le medaglie di valore superiore.