La giornalista giapponese Mayumi Nakagawara e le vigne del Frascati

La giornalista giapponese Mayumi Nakagawara e le vigne del Frascati

Mayumi Nakagawara*, giornalista enogastronomica freelance e autrice di libri di settore, è stata ospite del Consorzio il 21 e il 22 marzo per un tour approfondito dei vigneti del Frascati Doc, Frascati Superiore Docg e Cannellino di Frascati Docg.

Lo scopo è stato quello di approfondire la conoscenza del nostro territorio e le peculiarità delle diverse zone produttive che lo compongono per poter scrivere un libro guida alle denominazioni dei vini italiani per il mercato giapponese.

Un primo momento di accoglienza, incontro e studio si è svolto presso la sede del Consorzio alla presenza del Presidente, Paolo Stramacci, e di Lorenzo Costantini, agronomo ed enologo, grande conoscitore del territorio che dà vita ai Vini Frascati che il Consorzio tutela e promuove.

Prima del tour dei vigneti vero e proprio, sono state passate al vaglio le caratteristiche dei vitigni tradizionali che compongono il blend di base, la localizzazione dei vigneti per altitudini ed esposizioni, anche grazie all’ausilio di cartine geografiche specifiche, nelle diverse zone di produzione ricadenti nei comuni autorizzati per la produzione (Frascati, Grottaferrata, Monte Porzio Catone, Monte Compatri e Roma), le caratteristiche geologiche dei terreni con un approfondimento particolare su quelli vulcanici che costituiscono l’ossatura fondamentale del substrato dei Castelli Romani e che ne determinano l’unicità e la vocazione indiscussa di questi luoghi alla viticoltura.


Il giro dei vigneti nei due giorni, accompagnata dalla Responsabile della Comunicazione del Consorzio, Rosanna Ferraro, è stato corredato da visite ed assaggi nelle aziende vitivinicole scelte direttamente dalla giornalista per dare il giusto rilievo non solo alla vigna ma anche alle tecniche di lavorazione di cantina più diffuse ed idonee per le tipologie.

*Mayumi Nakagawara è venuta in Italia la prima volta nel 2001, è diventata una sommeliere AIS, poi ha lavorato al ristorante Paolo Teverini (una stella Michelin). Ha cominciato a scrivere sul vino italiano per riviste giapponesi a partire dal 2003.

Ha pubblicato i seguenti libri:
2007: CENTO VITIGNI AUTOCTONI ITALIANI
2009: I VINI FONDAMENTALI ITALIANI
2012: INTRODUZIONE AI VINI ITALIANI; VINO DI MARE E VINO DI MONTAGNA
2014: CENTO VITIGNI AUTOCTONI ITALIANI (nuova edizione,terza ristampa)