∼ IL FRASCATI E GLI ABBINAMENTI ENOGASTRONOMICI ∼

frascati

Il Frascati, vino di Roma, è uno dei vini bianchi più antichi e conosciuti al mondo. È prodotto principalmente da vitigni delle famiglie delle malvasie e dei trebbiani i cui profumi, freschezza e struttura lo marcano in tutte le sue tipologie: sia spumantizzato, che fermo, che dolce. È un vino che nelle varie tipologie è in grado di affiancare il lungo e complesso elenco di piatti tipici della cucina romana, e dunque, per traslazione, come ogni “romano doc” è in grado di affrontare qualunque altra sfida.
La versione spumantizzata è ottima come aperitivo e in qualunque momento della giornata, ovviamente è perfetta con i fritti, laddove il tradizionale fritto alla romana prevede i cervelli, le animelle d’abbacchio, gli schienali di vitella e i carciofi, arricchito poi, volendo, dalle verdure –broccoli, borragine, anche mele- , il baccalà, i fiori di zucca, le mozzarelline e la frittata con le zucchine.

Il Frascati Doc o il Superiore Docg, da abbinare in base alla maggiore o minore struttura del vino, sono una straordinaria sponda per tutti i piatti tradizionali che partono, in ordine cronologico di servizio, dalla semplice e golosa stracciatella alla romana, alle pasta e fagioli e pasta e ceci, dagli straordinari e desideratissimi bucatini all’amatriciana, agli spaghetti alla carbonara, dalle fettuccine alla ciociara agli spaghetti a cacio e pepe, alla tipica e rara pasta e broccoli in brodo d’arzilla. I noti saltimbocca alla romana, le scaloppine, il coniglio alla cacciatora, l’abbacchio brodettato, Il pollo spezzato fanno parte delle ricette di carni bianche tradizionali che sposano con un Frascati strutturato, che non da meno accompagna le seppie in umido, i calamari ripieni, gli arrosti di pesce, il fritto di pesce e i formaggi di media stagionatura.
E per concludere -non a caso dulcis in fundo- il Cannellino di Frascati Docg può dare il meglio di sé in compagnia di tozzetti e tradizionali ciambelle al mosto o al vino e con le crostate di crema o ricotta e visciole.