Frascati Superiore Docg, l’ascesa continua: si moltiplicano nel 2019 le Corone di ViniBuoni d’Italia

Frascati Superiore Docg

Frascati Superiore Docg, l’ascesa continua: si moltiplicano nel 2019 le Corone di ViniBuoni d’Italia

La squadra dei degustatori della Guida ViniBuoni d’Italia, la guida ai vini da vitigni autoctoni edita dal Touring Club, lo scorso luglio ha stilato la classifica dei vini della Corona per il 2019, ossia i migliori emersi nelle degustazioni finali. Alle finali sono arrivati solo 600 vini, quelli che hanno superato le selezioni regionali che hanno visto stappare per le degustazioni oltre 25.000 etichette.

Il Consorzio Tutela Denominazioni Vini Frascati porta sul territorio dei Castelli Romani un risultato importantissimo che potremmo definire storico per il vino di Frascati.
Ben cinque Corone, sulle dieci totali assegnate ai vini dell’intera regione Lazio, sono state attribuite a cinque Frascati Superiore Docg:

Castel De Paolis – Frascati Superiore Docg 2017
Fontana Candida – Frascati Superiore Docg Riserva Luna Mater 2017
Gabriele Magno – Frascati Superiore Docg Gabriele Magno 2017
Merumalia – Frascati Superiore Docg Primo Riserva 2017
Valle Vermiglia – Frascati Superiore Docg Eremo Tuscolano 2017

E’ la conferma, per i produttori che da anni stanno lavorando con impegno e passione, che quella intrapresa è la strada giusta per produrre vini di qualità. E che la qualità viene riconosciuta. Le aziende che sono arrivate alle Corone rappresentano la parte emergente di un rinnovamento che si è diffuso su tutto il territorio e che coinvolge molte altre aziende che presto vedremo affiancarsi a queste capofila.

L’annata 2017 aveva già ottimamente figurato nei panel interni di degustazione alla cieca effettuati durante la stagione estiva presso la sede del Consorzio con giornalisti, sommelier, produttori, tecnici e addetti ai lavori.

Il gruppo dei degustatori di Vinibuoni d’Italia aveva già notato, e stava monitorando da tempo con particolare sensibilità e attenzione, la crescita qualitativa del comparto vitivinicolo frascatano.
Nella passata edizione della Guida erano stati premiati il lavoro di Fontana Candida, azienda storica del territorio, e quello di Gabriele Magno, piccolo vignaiolo che si riconferma in grande interprete del vino Frascati.
Quest’anno vengono affiancate da altre tre aziende del Consorzio, Castel De Paolis, Merumalia e Valle Vermiglia, che già in altri contesti di critica hanno dimostrato le loro eccellenti capacità interpretative.

Un grande balzo in avanti quindi, anche solo volendo guardare i freddi numeri, per la qualità espressa dalle aziende aderenti al Consorzio Tutela Denominazioni Vini Frascati. Una prova concreta della qualità sempre più alta che i Frascati Superiore Docg metteranno al vaglio finale: quello dei consumatori.